Primavera de Praga

Da Wikipedia, l'ençiclopedia libara.
Jump to navigation Jump to search

La Primavera de Praga, in ceco Pražské jaro, la xe sta un tentativo de liberalizazion democratica svolto in Cecoslovachia dal 5 de zenaro al 20 de agosto 1968, e terminà co l'invaxion del paese e la represion da parte de truppe de l'Union Sovietica e dei so aleati del Patto de Varsavia.

In Cecoslovachia ghera a l'epoca un regime comunista totalitario e represivo, controlà da l'Union Sovietica, che nei anni el gavea creà un bel po' de malcontento tra la gente. A l'inizio del 1968, a l'interno del Partito Comunista Cecoslovaco xe nato un gruppo de riformisti, guidà da Alexander Dubček, che i proponea de realizar un "socialismo dal volto umano". Con l'apogio de la grande majoranza de la popolazion, i sa messo a far na serie de riforme: l'idea l'era quela de mantegner l'inpostazion socialista de l'economia, con la coletivizazion e tuto quanto, ma concedendo ma magiore libertà politica, de stanpa e de espresion.

I Sovietici però i gavea paura, lasandoghe far le riforme, de perdar el so potere su la Cecoslovachia e magari su altri paesi de l'Est che gavaria seguio el so esenpio, e quindi i ga decidesto de fermar la liberalizazion co la forza. La note tra el 20 e el 21 de agosto del 1968, na forza stimà tra 200 000 e 600 000 soldai e tra 5 000 e 7 000 cariarmai i ga invadesto la Cecoslovachia, copando 72 persone e provocando l'emigrazion verso i paesi ocidentali de 300 000 persone in tuto. Dubček l'è sta arestà e sostituio a la guida del paese da Gustáv Husák, che el ga subito anulà tute le riforme. I paesi ocidentali i sa limità a qualche protesta verbale.

El 16 de zenaro 1969 un studente ceco, Jan Palach, el sa dato fogo in piaza Venceslao a Praga, morendo subito dopo, par protestar contro l'ocupazion sovietica.