Şalom

Da Wikipedia, l'ençiclopedia libara.
Va a: navigasion, serca
Da tradure
Sta pajina o sexion ła xè sta parsialmente tradota da ła łengua itałiana
Te pui contribuir finendo ła tradusion o doparando altre fonti. Nó sta doparar programi de tradusion automatega. Dopara Tradoto da có te ghe finio.
Se inte ła pajina de modifega te cati del testo sconto, controła che el sia ajornà servendote dei cołegamenti a łe «altre łengue» en fondo a ła cołona de sinistra.
No babelfish.svg


Sta pajina xè orfana
Sta pajina xè orfana, overo priva de cołegamenti in entrata da altre pajine
Inserissighene almanco uno pertinente e cava l'avixo
Grafema

Se qûalche caratere de 'sta vose no se vede e se vede dei quadratini vódi o punti interogativi, varda ła pàxena Unicode.

Aboso
Sta pajina ła xè soło che n'aboso
Contribuissi a mejorarla secondo łe convenxion de Wikipedia

Modèl:Testata giornalistica

Şalom (in ebraico: שלום, Pace oppure Buon giorno ) è un settimanale politico-culturale della comunitá ebraica di Turchia, fondato il 29 ottobre del 1947 dal giornalista Avram Leyon che lavorava nel giornale turco "Cumhuriyet". È pubblicato in lingua turca e una pagina in lingua giudeo-spagnola in formato Tabloid a Istanbul. Dopo marzo 2005 gli è associato anche un supplimento in giudeo-spagnolo che si chiama "Al Almaneser" ( in ladino - Aurora). Ivo Molinas è direttore. Iakup Barokas è caporedattore. Nel 2005 Şalom ha avuto una tiratura media di oltre 5 000 copie al settimana.

Collegamenti esterni[canbia | canbia sorxente]