Umberto Merlin

Da Wikipedia, l'ençiclopedia libara.
Jump to navigation Jump to search

Umberto Merlin (Rovigo, 17 de febraro 1885Padoa, 22 de majo 1964) xe stà un połitego itałian.

Bandiera tałiana
'Parlamento deła Republica Itałiana
'
Umberto Merlin
200px


Logo de nasita Rovigo
Data nasita 17 de febraro 1885
Logo morte {{{luogo_morte}}}
Data morte {{{data_morte}}}
Titoło de studio laurea
Profesion avvocato
Partito Parido Popołar Itałian
Legislatura
Grupo Partido Popołar Itałian
Coalision
Circoscrision
Rejon {{{regione}}}
Cołejo {{{collegio}}}
{{{mandato}}}
Elesion {{{elezione}}}
Senadore a vida
Nomina {{{nomina_senatore_a_vita}}}
Data nomina {{{data_nomina_senatore_a_vita}}}
Incarichi parlamentari
[{{{sito}}} Pàxena istitusionałe]


Biografia[canbia | canbia el còdexe]

Coetaneo e compagno de clase de Giacomo Matteotti (i ga frequentà tuti du el Liceo Clasico "Celio" de Rovigo), el se ga łaureà in łexe a Padova 'ntel 1906.

A sołi 15 ani el xe diventà presidente dei xovani democratico-cristiani asociai 'ntel sircoło San Francesco de Rovigo. El so progeto połitego el gera queło de crear asociasion omołoghe a quełe sociałiste e republicane e coinvolgere łe Casse Rurałi quałi sogeti ativi 'nte ła trasformasion economica dełe canpagne.

Ł'atività de Merlin ła xe sta notà e apresà da Giuseppe Toniolo che ło gavarìa vołù con eło a Firense tra i menbri laici del primo nucleo deła costituenda Unione Popolare.

Ałe ełesion połiteghe del 1913, 'nte łe quałi i catołeghi no i podeva ancora diretamente partesipar, ma col Patto Gentiloni i se inpegnava a apoxar i esponenti łiberałi, Umberto Merlin el ga fato ła canpagna ełetoral par el łiberal Ugo Maneo preso el quałe in quel periodo el faxeva el praticante 'ntel so studio de avocato.

El ga partesipà ała "Grande Guera" col grado de tenente.

'Ntel 1919 el xe tra i fondadori del Partito Popołare insieme a Luigi Sturzo e a Alcide De Gasperi de cui el deventa menbro 'nte ła diresion e consijer nasional. Secondo Merlin, el Partito Popolare no 'l doveva difendare intaresi, ma prinsipi, non ła borghexia, ma i alti vałori morałi.

Merlin el vegneva descrito cusì 'tnel 1919 inte on raporto prefetisio:

... un giovane di molto ingegno, di grande equilibrio morale e di attività tenace. Egli ha saputo iniziare una organizzazione che è bene avviata, ma sulla efficacia di essa non possono ancora avventurarsi giudizi o previsione, perché non si sono ancora avute notevoli manifestazioni collettive del Partito, ed anche perché, se pure i principi e le pratiche religiose sono ancora in vigore nel complesso della Provincia, non è dato di affermare quale influenza ciò possa avere nel campo politico...

Inte on articoło publicà so Il Popolo, setimanal deła Diocexi de Rovigo, el 3 de majo 1919, cusì Umberto Merlin el cunta ła storia deła nacita del Partito Popołar:

... In una sera del dicembre 1918 eravamo riuniti a Roma in una trentina di amici per gettare le basi del nuovo Partito. Don Luigi Sturzo aveva finito di esporci le linee fondamentali del programma: dopo lunga discussione l'accordo erasi raggiunto. Sturzo, piangengo di commozione, ci disse che il nostro lavoro era finito, ora toccava ad altri. Il giorno dopo una commissione di fiduciari avrebbe umiliato al Santo Padre le nostre proposte: se Egli avesse creduto, i cattolici italiano avrebbero costituito il loro Partito; se fosse stato di diverso avviso, essi avrebbero desistito dal loro tentativo, continuando il lavoro nell'ambito dell'Azione Cattolica.

El xe sta ełetto deputato 'ntel 1919, 'ntel 1921 e 'ntel 1924.

Durante el periodo deła ditatura fasìsta el se gà łimità a far ł'atività de avocato.

Subito dopo el 25 de apriłe 1945 el ga rivestìo ła carica de sindaco de Rovigo.

'Ntel 1946 el xe sta ełeto a ł'Asenblea Costituente e 'ntel 1948 el diventa senatore de dirito, carica 'nte ła quałe el xe sta riconfermà 'ntel 1953 e 'ntel 1963.

El xe morto a Padova el 22 de majo 1964

Bibliografia[canbia | canbia el còdexe]

  • Umberto Merlin, una vita per la democrazia a cura de ł'Aministrasione Provinciałe de Rovigo, Ufficio Studi, datiłoscrito, majo 1975. 'Na copia del datiloscrito ła se pol catar a ł'Accademia dei Concordi de Rovigo;