Tesi de Cassiciacum

Da Wikipedia, l'ençiclopedia libara.
Jump to navigation Jump to search

Ła Tesi de Cassiciacum o ciamà anca sedeprivasionismo ła xè na tesi teołogica ełaborà da eł teołogo domenican fransese Michel Guérard des Lauriers che ła riguarda ła situasion de ła Cexa Catòłica de eł Conciłio Vatican II (1962 - 1965). Redà na prima vołta nteł' na version pi ristreta, formà in 18 pagine scrite a machina datà nte' ła Pasqua de eł 6 marso 1978[1], e pubłicà te N° 1 de i Cahiers de Cassiciacum majo 1979[2][3].

Terminołojia[canbia | canbia el còdexe]

genitivo de Cassiciacum atribuio a ła Tesi, eł vien da ła rivista Cahiers de Cassiciacum, nteł primo numero (majo 1979) sta tesi ła xè stà formułà da eł P. Guérard des Lauriers. Eł nome latin eł riciama queło de ła łocałità, desso Casago Briansa, dove Sant'Agostin nteł 387 eł se ritirava in meditasion e preghiera prima de ciapare eł sacramento de eł batedo[4][5].

Ła Tesi[canbia | canbia el còdexe]

Ła Tesi ła sostien che ałmanco da eł 7 disenbre 1965 ła Sede Apostołega ła xè ritenù formałmente vacante par ł'aprovasion de ła dichiarasion conciłiare Dignitatis Humanae su ła libertà rełigiosa, documento che favorise na dotrina sołenemente condanà 'nteł' pasà de eł magistero de ła Cesa[6].

Da eł 1965 se ritien de conseguensa che ła Catedra de San Piero ła sia ocupà soło materiałmente da i ełeti de i concłavi convocà. Łe persone ełete da i concłavi łe xè restà in potensa soło xente umana sempłicemente disignà ał papato[7] e dopo 'nteł senso sterto, non papi[8]. Sti "papi" (in maniera co on "obex" (ostacoło) ma soło canonicamente ełeti) i insegna vestii da pasturi de ła Cesa dotrine condanà da eł magistero ecłesiastico, i manifesteria pubłicamente de fato de esere sensa de che ł'autorità divina che conserva eł papa da ł'error sia nteł' magistero straordinario che in queł ordinario e universał[9].

Ła figura de eł papa ła xè de fato ł'autorità sovranaturał che, ciapà na ełesion vałida, solo Cristo, ma no eł concłave, eł dà sułtio a eł so vicario in tera, assicurar eł caratere de infałibiłità de łexe e magistrał[10]. Se ritien che nteł momento de ł'acetasion a eł papato, i ełeti de eł concłave, (ałmanco da G. B. Montini fin a quel de deso J. M. Bergoglio) i gà acetà soło verbałmente e aparentemente, posando mentałmante in reałtà on ostacoło (obice) a ł'acetasion, che impedise cosi ła comunicasion da parte de Dio e carisma divin normałmente spetà. Sto ostacoło eł xè individuà 'nte ła mancansa da parte de ł'ełeto de ł'«intension ogetiva e abituał de procurar e reałizar eł ben e eł fin de ła Cesa»[11][12].

Sta situasion ła durarà fin a quando: (1) non ghe sia na coresion de ł'ełeto (dopo na pubłica amonision da parte de i vescovi residensiai o de on conciłio inperfeto) con ła conseguensa de tirare via ł'ostacoło rento da eło oposto 'nte ł'acetasion de eł papato, e ł'inevitabiłe condana de i eruri de eł Conciłio Vatican II e quei continuà 'nte i ani co łexi invałide (prołungà sensa aver ł'autorità): 'nteł queł momento ł'ełeto eł diventaria łegitimo papa[12][13]; o quando (2) eł concilio imperfeto, acetando ła insistensa 'nte ł'eresia eł riconose ła deposizion de ł'ełeto xà òperà da Dio, provederà on novo concłave[14].

Ła Tesi ła xè seguia da ł'Istituto Mater Boni Consilii, che Michel Guérard des Lauriers eł gà manifestà ła so simpatia e finałità[15].

Note[canbia | canbia el còdexe]

  1. (IT) XIII convegno di Studi Albertariani. La Tesi di Cassiciacum ieri e oggi (Milano 15 Novembre 2014) - I parte, dal minuto 13:11 circa.
  2. (IT) Intervista a Mons. Guérard des Lauriers o.p. - Curriculum vitae in Il problema dell'Autorità e dell'episcopato nella Chiesa, Centro Librario Sodalitium, 2005. :«Il Padre Guérard des Lauries ha pubblicato, nel 1978, e poi nei "Cahires de Cassiciacum", una tesi fino ad ora non confutata; questa tesi consiste nell'affermare la vacanza FORMALE della Sede Apostolica, certamente a partire dal 7 dicembre 1965.»
  3. (IT) Don Francesco Ricossa, Introduzione al problema dell'autorità in Il problema dell'Autorità e dell'episcopato nella Chiesa, Centro Librario Sodalitium, 2005. : «R.P. GUÉRARD DES LAURIES o.p., Le Siège Apostolique est-il Vacant?”, Cahiers de Cassiciacum, n. 1, Association St. Herménégilde, Nizza 1979. Vedi anche B. LUCIEN, LA Situation actuelle de l'Autoritè dans l'Eglise - La Thèse de Cassicacum Documents de Catholicité 1985.»
  4. (IT) Elena Percivaldi, Parte sesta. Uno sguardo sull'età contemporanea - Le critiche al Concilio Vaticano II: tradizionalisti, sedevacantisti, sedeprivazionisti - Note in Gli antipapi. Storia e segreti, Newton Compton Editori, 2014. : « Il nome deriva dalla rivista «Les Cahiers de Cassiciacum» che per prima nel 1979 la pubblicò. Cassiciacum è il nome latino antico di Cassago Brianza, dove sembra che Agostino di Ippona (354-430) avesse soggiornato in ritiro spirituale per prepararsi a ricevere il battesimo, nel 387 a Milano, dalle mani di Ambrogio.»
  5. (IT) Sodalitium N. 58 anno 2005 pag. 22 nota 2 «[...] Mons. Guérard chiamò la Tesi col nome di Cassiciacum (ora Cassago Brianza), in omaggio alla cittadina dove Sant'Agostino amava ritirarsi in preghiera.»
  6. (IT) Intervista a Mons. Guérard des Lauriers o.p - Intervista in Il problema dell'Autorità e dell'episcopato nella Chiesa, Centro Librario Sodalitium, 2005. 35-36: «Ora, il 7 dicembre 1965, il Cardinal Montini ha prolungato, impegnando almeno [cf.(3)] il Magistero ordinario universale, una proposizione concernente la "libertà religiosa" che sostiene l'opposizione di contraddizione con la dottrina infallibilmente definita da Pio IX nell'enciclica "Quanta cura legata al "Syllabus" [08 XII 1864]»
  7. (IT) Don Francesco Ricossa, Introduzione al problema dell'Autorità (Sodalitium n° 13), in Il problema dell'Autorità e dell'episcopato nella Chiesa, Centro Librario Sodalitium, 2005, p. 24 : «Gli attuali occupanti non sono Papi formalmente (non hanno l'Autorità, non hanno la divina assistenza) ma possono essere ancora "papi" materialmente (canonicamente eletti, fino a prova del contrario, occupano la Sede Apostolica e potrebbero divenire formalmente Papi condannando gli errori).»
  8. (IT) Don Francesco Ricossa. XIII convegno di Studi Albertariani. La Tesi di Cassiciacum ieri e oggi (Milano 15 Novembre 2014) - II parte
  9. (IT) Concilio Vaticano I, Costruzione dogmatica "Dei Filius", , (24 aprile 1870).
  10. (IT) Don Francesco Ricossa. Papa, Papato e Sede vacante, in un testo di Sant'Antonino e nel pensiero di Padre Guérard des Lauriers Sodalitium (N. 67, Anno XXXI n. 4, dicembre 2015).
  11. (IT) Intervista a Don Francesco Ricossa I.M.B.C. (07/08/2007) [sbobinatura da : https://www.youtube.com/watch?v=y3jlK7tTavQ]
  12. 12,0 12,1 Intervista Don Ricossa, 7 agosto 2007
  13. (IT) Intervista a Don Francesco Ricossa I.M.B.C. (07/08/2007) [sbobinatura da : https://www.youtube.com/watch?v=y3jlK7tTavQ]
  14. (IT) Don Francesco Ricossa (Anno XVIII n. 4 - Dicembre 2002). L'Elezione del Papa Sodalitium (n. 55).
  15. (IT) Intervista a Mons. Guérard des Lauriers o.p - Intervista in Il problema dell'Autorità e dell'episcopato nella Chiesa, Centro Librario Sodalitium, 2005. 55: «12) Sodalitium: Cosa pensate del gruppo di Sacerdoti e seminaristi italiani che si sono costituiti nell'Istituto "Mater Boni Consili" ?» Mons. G.: Istituto Mater Boni Consilii. Sono felice di manifestare a quest'istituto ed ai suoi membri, i miei auguri sovrannaturali e la mia fervente simpatia. Non posso che approvare la finalità dell'Istituto, visto che comporta il diffondere tra i fedeli ciò che precisamente credo essere la verità, e di cui l'essenziale è stato rammentato qui sopra.»

Bibłiografia[canbia | canbia el còdexe]

Vose coredà[canbia | canbia el còdexe]

Cołegamenti foresti[canbia | canbia el còdexe]

Videi[canbia | canbia el còdexe]